Firma remota

Il Consiglio Nazionale mette a disposizione dei notai anche certificati di firma digitale remota.

Con la firma remota del notariato, il notaio può utilizzare la firma digitale senza la smart card tradizionale ed effettuare la sottoscrizione di un documento informatico in modo semplice, rapido e sicuro anche tramite il proprio smartphone o tablet.

La Firma digitale remota può essere usata nei seguenti casi:

- con un PC e una connessione internet

Per la sottoscrizione di documenti informatici su PC anche differenti dalla postazione di lavoro abituale utilizzando i sw predisposti da Notartel e-Sign con client pack, il nuovo e-Sign online (reperibile nell’area RUN / Notaio / e-Sign e Firma digitale) o iStrumentum Web*.

- con un dispositivo mobile smartphone o tablet

Per la sottoscrizione di un documento con il proprio smartphone o tablet utilizzando in questo caso eSignApp, la nuova app disponibile gratuitamente su Apple Store e su Google Play (**), che permette di firmare i file che sono presenti sui dispositivi mobili e su aree di lavoro remote.

In ogni caso è necessario utilizzare un componente OTP che genera il codice di sblocco della firma.

A tale scopo si può installare sul proprio smartphone o tablet, una volta connesso a Internet, eSignOTP, la nuova app scaricabile anch’essa gratuitamente da Apple Store o Google Play (**), oppure optare per il dispositivo fisico OTP al costo di 40 euro + IVA.

Per attivare la Firma Digitale remota occorre generare il certificato di firma dalla piattaforma WebRA riservata ai notai.

Le istruzioni nel dettaglio per l’installazione del nuovo certificato e per la concreta operatività, sono disponibili alla pagina Manuali (si veda la Guida rapida – Come attivare la Firma Digitale del Notaio_2019).


(*) La Firma digitale remota non consente l’utilizzo di iStrumentum Desktop.
(**) Per cercare le app da scaricare gratuitamente scrivi “eSign” o “Notartel” nel campo di ricerca.